Your browser does not support JavaScript!
Home > Seminari ed eventi  >  2018  >  AgriAcademy di Ismea lancia il primo Hackathon tra i giovani imprenditori agricoli

AgriAcademy di Ismea lancia il primo Hackathon tra i giovani imprenditori agricoli

 

PrenderÓ il via a Roma il 18 ottobre, la seconda sessione di Agriacademy, il programma di formazione su innovazione, marketing ed export rivolto alle nuove generazioni di agricoltori. Si lavorerÓ sulle idee progettuali dei partecipanti usando le metodologie e gli strumenti degli incubatori e acceleratori d'impresa.

Roma, 17 ottobre 2017 - Dopo la sessione estiva, riparte AgriAcademy, il progetto di alta formazione ideato e sviluppato da ISMEA in collaborazione con il Mipaaft con l'obiettivo di avvicinare gli agricoltori under 40 alle tematiche dell'Agricoltura 4.0, della digital transformationdell'export management e del marketing.  

Agriacademy toccherÓ di nuovo le cittÓ di Roma, Bologna e Bari, dove nei mesi di giugno e luglio oltre 200 giovani, selezionati tramite bando, hanno partecipato a un week end di alta formazione con docenti ed esperti dell'UniversitÓ di Brescia, Politecnico di Milano, UniversitÓ La Sapienza di Roma e UniversitÓ del Sannio.    

Nella sessione autunnale, che prenderÓ il via il 18 ottobre a Roma, i ragazzi metteranno in pratica le conoscenze e le metodologie acquisite, lavorando allo sviluppo di veri progetti di impresa. La seconda fase di Agriacademy, infatti, metterÓ al centro le 42 idee progettuali che i giovani agricoltori hanno preparato, singolarmente o in gruppo, dopo la formazione estiva. Durante le giornate i progetti verranno discussi, selezionati, sviluppati in team e trasformati in prototipi per testarne l'efficacia. Infine verranno presentati e votati da un'apposita commissione che decreterÓ i vincitori di ciascuna delle tre tappe, offrendo in premio un servizio di tutoraggio in azienda.  

Ad accompagnare i giovani imprenditori coinvolti, accanto ai docenti, ci saranno anche gli innovatori di RuralHack http://www.ruralhack.org/  un team di esperti in tecnologie digitali che uniscono l'innovazione sociale con l'agricoltura di qualitÓ attraverso il metodo del design thinking. Si tratta di un modello progettuale e di management aziendale di tipo collaborativo, che utilizza le tecniche e gli strumenti del designer per risolvere problemi complessi in modo creativo. Un metodo nato e diffuso in contesti di innovazione digitale e per lo pi¨ sconosciuto nel settore dell'agroalimentare.    

 
 
Volete essere aggiornati su tutte le novitÓ riservate all'imprenditorialitÓ Giovanile in Agricoltura?